CURRICULUM sintetico di CLASS onlus

CLASS Onlus, acronimo di Comitato per lo Sviluppo Sostenibile, www.classonlus.it , fondata nel 2003, ottiene nel 2005 il riconoscimento di Onlus. Ha aderito, dal 2005 al 2015, all’ Unione del Commercio, del Turismo, delle Professioni e dei Servizi, cuore propulsivo dell’economia e dell’associazionismo d’impresa e dei servizi.

CLASS è promossa da organizzazioni ambientaliste attive nell’ambito del volontariato sociale. Uno dei principali obiettivi dell’ associazione è valorizzare l’impegno ambientale e la responsabilità sociale delle imprese, dei servizi e del commercio.

CLASS Onlus è stata promotrice del premio nazionale, denominato Comune Riutilizzatore. L’iniziativa ha come obiettivo quello di trasmettere la consapevolezza che la raccolta differenziata deve essere collegata al riutilizzo e al riuso delle materie seconde raccolte, attività propedeutica alla costituzione del consorzio Ecocarbon.

Nel 2006 CLASS Onlus ha collaborato con il sistema Fiera Milano, in particolare con Rassegne e Expo CTS, nell’organizzazione di diverse rassegne ed eventi fieristici, tra cui: Host rassegna internazionale, con la presentazione di Nemo next Hotel il primo albergo Co2 free e con BIT, borsa internazionale del turismo, per la realizzazione della rassegna CerticiBit, prima manifestazione sul cibo di qualità e certificato collegato al turismo e acquisti verdi.

Nel 2009 organizza la prima esposizione internazionale sul riutilizzo delle materie seconde, all’interno della manifestazione HOST.

Sempre per il sistema fiera di Milano, CLASS Onlus ha predisposto uno studio sul monitoraggio degli indicatori ambientali relativi alla sostenibilità del turismo, prendendo spunto dal territorio della Valtellina.

Nel 2007 CLASS Onlus ha ricevuto l’incarico dal Ministero dell’Ambiente di realizzare uno studio sull’efficienza energetica del patrimonio edilizio, atto ad uniformare i regolamenti edilizi comunali, che ha portato all’elaborazione di norme uniche valide per i Regolamenti Edilizi di tutti i comuni italiani.

In collaborazione con gli Amici della Terra, su incarico del Ministero dell’Ambiente, nel 2007, ha realizzato la campagna di informazione e sensibilizzazione per l’applicazione del secondo Conto energia, come previsto dalle norme delle finanziarie 2007 e 2008, per la promozione dell’energia solare, dell’efficienza e del risparmio energetico.

Nel 2008, CLASS Onlus, ha condotto, in collaborazione con la società Eracles, uno studio finalizzato all’individuazione delle modalità operative per la tracciabilità delle filiere interessate dal D.M. 203/03, “acquisti Verdi” collaborando in stretta sinergia con le filiere CONAI, in particolare con Corepla, Comieco , Cial e Rilegno, su incarico dell’agenzia ISPRA del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Sempre nel 2008 ha elaborato il progetto “I Custodi dell’Energia – RAEE: dall’acquisto consapevole al rifiuto sostenibile”, in supporto ad Amici della Terra Lombardia, che prevedeva una campagna informativa e di modifica degli stili di vita in senso eco-sostenibile. L’iniziativa si articolava in due fasi, la prima di informazione e sensibilizzazione rivolta a docenti e studenti degli istituti superiori e la seconda nell’organizzazione di giornate di raccolta di rifiuti costituiti da apparecchiature elettriche ed elettroniche nelle mini isole ecologiche posizionate nei loro istituti.

Da settembre 2008 su incarico della Fondazione Cariplo, in collaborazione con il CONAI, Il gruppo Buzzi Unicem e il gruppo Saviola, è partito il progetto “Riprodotti: scommettiamo sul rifiuto?” Primo intervento italiano innovativo per spiegare l’importanza delle raccolte differenziate utili e finalizzate esclusivamente a sostituire le materie prime e dell’utilizzo del CDR di qualità in sostituzione del Carbone nelle Cementerie e negli impianti energivori.

Questo lavoro ha permesso, nel gennaio 2011, di costituire il consorzio EcoCarbon (www.ecocarbon.it) con la finalità di una parziale sostituzione del carbone con il CSS (Combustibile secondario Solido), che corrisponde al fattivo recupero dei materiali di fine vita non differenziabili che in alternativa vedrebbero il proprio destino nelle tradizionali discariche o impianti di termovalorizzazione.
Al Consorzio stanno partecipando attivamente importanti società aderenti all’Aitec (Associazione industriale delle Cementerie) e le principali società di produzione di energia elettrica in Italia, oltre a numerose società di produzione e trasformazione dei rifiuti in CDR.

Da Ottobre 2008, CLASS Onlus si è aggiudicata la gara, indetta dalle ALER della Lombardia, per lo sviluppo del sistema EPIQR: L’innovativo software è il risultato di un progetto internazionale finanziato della Comunità Europea, destinato a rivoluzionare il sistema edilizio con l’obiettivo di migliorare la gestione degli immobili, nell’ottica del risparmio energetico e di un minore impatto ambientale.
EPIQR é un software per l’edilizia che offre all’esperto una visione completa degli aspetti tecnici, economici e ambientali per progettare in modo eco-efficiente. EPIQR è inserito nei corsi di laurea e nei master di specializzazione delle maggiori Università Europee (es. Politecnico di Milano e Torino, La Sapienza di Roma, l’Università di Firenze ecc.), associate alla rete “EPIQR Accademia”.

Dal 2005 al 2016, in collaborazione con gli Amici della terra club di Cologno, Class Onlus gestisce il centro di aggregazione di via Papa Giovanni XXIII di Cologno Monzese dedicato alla terza età. Class onlus ha offerto ad oltre 1.500 iscritti della terza età numerose attività di volontariato sociale.

MOBILITÀ ELETTRICA

Da Aprile 2009 prende avvio il “Progetto Ricarica” in seguito denominato “Green Land Mobility” finalizzato alla promozione ed alla diffusione della mobilità elettrica sul territorio nazionale utilizzando la rete di società di distribuzione merci aderenti alla Grande distribuzione (GDO) in otto aree metropolitane italiane e prendendo in particolare riferimento il territorio della Provincia di Monza e Brianza, ente partner di progetto.

Il progetto si propone quale eccellente ed innovativo prototipo gestionale ed organizzativo in grado di integrare a livello sistemico varie iniziative sperimentali con l’installazione di diverse stazioni di ricarica veloci dislocate prevalentemente in aree private ad utilizzo pubblico.

L’iniziativa sarà così in grado di rispondere alle esigenze dei diversi utenti della strada, rispettandone le tempistiche e modulando l’offerta sul loro stile di vita senza stravolgerne le abitudini.

Ciò permetterà inoltre di superare il gap culturale che rende diffidente l’utente rispetto all’acquisto di un’auto elettrica, creando i presupposti per far collimare un’esigenza di base (come ad esempio la necessità di fare la spesa, recarsi presso strutture sanitarie, al lavoro, etc.) con il soddisfacimento della ricarica del proprio mezzo elettrico.

Al progetto attualmente hanno aderito:

Fivea (federazione nazionale veicoli energia alternativa) Federdistribuzione (Auchan; Carrefour; Despar; Esselunga; Iper; Ikea; Il Gigante; Pam- Panorama; Rewe (Billa, Penny), ENEL, COBAT (Consorzio Nazionale Batterie al Piombo Esauste e Rifiuti Piombosi), Gruppo Fiamm, 365 Energy Group, Robert Bosch, Ingeteam, S&H, Centro Nazionale delle Ricerche ( CNR), New Parking, gruppo Maggiore, Touring club italiano, Gruppo Tozzi, Cpl Concordia, Globe Ground Italia, Adiconsum., Gruppo Veteg, Cial (consorzio italiano alluminio)

Il “Progetto Ricarica” ha ricevuto l’adesione e la partecipazione ufficiale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Direzione Sviluppo Sostenibile, in data 12 marzo 2009 e, con rispettive delibere di Giunta, dalle Regioni Lombardia, Lazio, Veneto, Puglia e Umbria. A gennaio 2011 la giunta provinciale di Monza- Brianza ha deliberato l’adesione ufficiale, integrando nel proprio progetto denominato “Moving better” il Progetto Ricarica.

A giugno 2011, con delibera “ARG/elt 96/11”, l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas”, ha selezionato il progetto “Green Land Mobility” tra le cinque sperimentazioni quinquennali per la realizzazione del sistema di ricarica elettrica dei veicoli in Italia, secondo il modello di gestione dell’infrastruttura denominato:

service provider in concorrenza”.

Class onlus ha istallato oltre 110 punti di ricarica sul territorio ed ha erogato gratuitamente oltre 25 MWh di elettricità

Da Dicembre 2013, CLASS Onlus gestisce, in collaborazione con il comune di Cologno Monzese, il progetto MO – BI, la più completa bici stazione italiana presso le aree di parcheggio della fermate della metropolitana di Cologno Monzese. Si è creato una spazio attrezzato per la custodia e manutenzione delle biciclette, il noleggio delle bici agli utilizzatori della metropolitana di Milano. www.bicistazionecolognosud.com

Da marzo 2015, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, comune di Cologno Monzese, Anci e Ducati Energia, gestisce il servizio di noleggio di 30 biciclette a pedalata assistita, che sono collocate presso l’area della bici stazione.

Da Giugno 2015, in collaborazione con Cobat, S&H e SEMS, con il contributo della Fondazione Cariplo, Class onlus gestisce il progetto SOV-HELP. Il progetto consiste nella costruzione di due mezzi di soccorso, attrezzate per la ricarica di emergenza con tutte le modalità previste dalla normativa, per aiutare i mezzi che rimangono in panne per mancanza di elettricità.

Class onlus, in collaborazione con ACI/ Iper la Grande I, COBAT, Combolab e con il patrocinio della Fondazione Cariplo, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministeri dell’Ambiente e Trasporti, Regione e Consiglio regionale della Lombardia, Confcommercio, Utilitalia, Assoelettrica, Cei/Cives, Comunità Europea, ha organizzato l’evento “rEVolution Electric Drive Days” per la promozione e divulgazione dei sistemi collegati alla Mobilità elettrica in Italia. Durante l’evento sono stati organizzati gli “Stati generali della mobilità elettrica” con la presenza delle più alte cariche governative.

In collaborazione con Enel e Cobat, Class onlus collabora per la realizzazione del progetto di riutilizzo della batterie a fine vita del settore dell’automotive, costruendo degli storage per altri usi privati ed industriali. Questa iniziativa permetterà di costruire una GigaFactory in Italia, in grado di ricevere a pagamento gli accumulatore a fine vita utile da tutta Europa, trasformarli in pacchetti per lo storage e rivenderli sul mercato.

Dal 18 al 20 maggio al Castello Sforzesco di Milano, Class onlus, insieme al comune di Milano, Regione Lombardia, A2A, Cobat,Enel; HERA, Itas Assicurazioni, R.S.E., Elettricità Futura, Asstra, Adiconsum, Cei-Cives, Amat-Milano e Utilitalia, ha organizzato e_mob 2017: Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica ( www.emob2017.it )

Durante la Conferenza è stata presentata dagli enti promotori e dai comuni di MILANO/ BOLOGNA/ FIRENZE/ TORINO E VARESE, la “Carta Metropolitana dell’ elettromobilità”, che rappresenta l’atto d’indirizzo strategico in Italia della Mobilità elettrica.